Rifredi

via Panciatichi 62, tel. 055/2625569

L’attuale cimitero di Rifredi fu inaugurato nel 1901 dopo numerose perizie e controlli che videro la chiusura del più antico camposanto parrocchiale di Santo Stefano in Pane.
Il recinto neogotico venne completato nel 1927, quando nella zona ovest furono edificate cappelle comuni e in quella est venne ampliato il porticato.
La configurazione del cimitero prevedeva fin dall’inizio due zone distinte: la prima dedicata alle sepolture a sterro, la seconda sopraelevata predisposta per le tombe monumentali permanenti e le cappelle gentilizie. La maggior parte delle sculture è stata realizzata nel corso del Novecento e, purtroppo, molte di esse non riportano la firma dell’autore.
Tra i personaggi illustri sepolti nel cimitero ci sono Don Facibeni e Giorgio La Pira, le cui tombe sono poste nella zona retrostante la sezione monumentale in un lotto di terreno, nei pressi della cappella dei partigiani.
Anche questo cimitero, come del resto la maggior parte di quelli posti in periferia, è stato ampliato negli ultimi decenni.
 

Rifredi

Scroll to top of the page