Palagio di Parte Guelfa

Sala dei Gigli

In quello che è uno dei palazzi più antichi e ricchi di storia di Firenze, che fu sede della cosiddetta “parte guelfa” negli anni in cui la città era divisa proprio tra Guelfi e Ghibellini, vengono concesse, in uso temporaneo per eventi, le quattro sale più importanti. Il palazzo è anche sede dell’organizzazione del Calcio Storico Fiorentino e del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina

Sala Brunelleschi

La sala più grande del palazzo, progettata da Filippo Brunelleschi, che stupisce per la grande superficie vetrata e il soffitto a cassettoni, è spesso sede di mostre, convegni ed eventi vari.

Sala dei Gigli

Forse la sala più bella del palazzo, adiacente a quella dei drappeggi e a quella Brunelleschi, da ammirare per la viva colorazione delle pareti dipinte con i motivi del fleur de lys francese e per il soffitto a cassettoni dorati finemente intarsiato

Sala del Caminetto

È la grande sala di accesso al palazzo e prende il nome dal grande camino posto al centro, da apprezzare anche l’alto soffitto composto da imponenti capriate lignee

Sala dei Drappeggi

È la sala di raccordo tra la Sala del camino e la Sala Brunelleschi, e prende il nome proprio dai drappeggi che ne ricoprono le pareti. Da apprezzare anche il soffitto decorato

Gallerie correlate

Palagio di Parte Guelfa

Scroll to top of the page