Villa Vogel Cultura 2020, decisi i riconoscimenti al Quartiere 4. Rinviata, causa emergenza Covid, la cerimonia di consegna prevista per sabato 31 ottobre

I premiati sono: Stefano Massini; Luisa Sodano, per il libro “Emozioni virali, le voci dei medici della pandemia”; Massimo Altomare; Alessio Martinoli Ponzoni; Vocal Blue Trains. Il riconoscimento “Il Quattrino” a Fiorenza Alderighi e Cori Ensemble. Pergamena speciale al progetto “Musica Isolottiana in Quarantena - Tutto Torna”

Sesta edizione per il “Villa Vogel Cultura”, il riconoscimento istituito dal Consiglio di Quartiere 4 per premiare personalità e associazioni che operano nel campo culturale inteso nel senso più ampio possibile, comprensivo dei suoi risvolti sociali, educativi e civici. Il premio, da regolamento, va a due soggetti di livello cittadino, metropolitano o anche nazionale, e a tre soggetti di rilevanza più territoriale di quartiere.

“Ci siamo! Non possiamo tenere la cerimonia di consegna dei riconoscimenti Villa Vogel Cultura 2020, a causa dell’emergenza Covid, ma la nostra attenzione alla cultura e al territorio resta forte e presente. Nonostante tutto – annunciano il presidente del Q.4 Mirko Dormentoni e la presidente della commissione cultura del Quartiere 4 Beatrice Barbieri – infatti, premieremo quest’anno Stefano Massini, Luisa Sodano per il libro ‘Emozioni virali, le voci dei medici della pandemia’ Massimo Altomare, Alessio Martinoli Ponzoni e Vocal Blue Trains. Ci saranno poi due premi speciali ‘Il Quattrino’, come anticipazione dell’edizione 2020 che si terrà come sempre a dicembre, a Fiorenza Alderighi e Cori Ensemble. Intanto, oggi, facciamo sentire l’applauso della nostra comunità a questi ottimi rappresentanti della cultura, che tanto hanno dato e molto ancora daranno in termini di contenuti, emozioni e umanità. La cerimonia è solo rimandata. Appena sarà possibile, saremo ben lieti di riabbracciarli e di ritrovarci tutti insieme, come ogni anno, per ribadire attraverso le persone, l’importanza fondamentale della cultura e delle culture”.

Il riconoscimento a Stefano Massini, che riceverà il premio al Teatro della Pergola, va a uno scrittore, autore di libri e di teatro. Lo vediamo a “Piazzapulita”, su La7, ogni giovedì sera. È una firma del quotidiano “La Repubblica”. È tradotto in ben venticinque lingue. È una figura di spicco della scena culturale fiorentina e nazionale.

Il libro “Emozioni virali. Le voci dei medici dalla pandemia”, a cura di Luisa Sodano, viene premiato per il suo altissimo valore di testimonianza dell’emergenza Covid. Si tratta di trentasette racconti, in maggioranza di donne medico, ambientati soprattutto nelle zone e nei fronti più colpiti, come la Lombardia e la medicina di base. Nasce da un gruppo Facebook per soli medici, al quale durante il lockdown si sono iscritti oltre centomila sanitari, in cerca di aiuto professionale, psicologico e pratico. Diritti d’autore devoluti alle famiglie dei colleghi deceduti nella pandemia.

Il premio al cantautore e chitarrista Massimo Altomare, attivo a Firenze dagli anni ‘70, è un riconoscimento all’artista, che, negli ultimi vent'anni, è stato mente e motore delle attività musicali con i detenuti di Sollicciano, dove ha realizzato decine di laboratori musicali e fondato l'Orkestra Ristretta, che accoglie musicisti-detenuti e artisti professionisti. Con essa ha realizzato molti concerti, sia per il pubblico che per le scuole, all'interno e all’esterno del carcere, contribuendo a costruire una solida azione sociale di recupero per un'utenza totalmente svantaggiata.

Alessio Martinoli Ponzoni viene premiato in quanto professionista del teatro, capace di coniugare magistralmente i toni più alti di quest'arte con il linguaggio, le forme espressive e la vena poetica presenti nella cultura popolare. In particolare, in questo 2020, con l'emergenza Covid, brilla ancora di più la sua testimonianza di impegno socio-culturale profuso nelle Residenze Socio Shakespeariane Assistite (Rssa), in primo luogo quella del Giglio, situata nel Quartiere 4.

Il riconoscimento ai Vocal Blue Trains di Firenze viene assegnato perché si tratta di un progetto simbolo non solo di ambizione e ricerca musicale, ma anche di impegno e condivisione umana. Di formazione recente, il coro ha già all'attivo duecento concerti in Italia e all'estero, premi in Italia e all’estero e collaborazioni con artisti di fama nazionale, nonché partecipazioni a varie manifestazioni benefiche cittadine.

Due le anticipazioni del premio “Il Quattrino”, che ogni anno il Quartiere 4 assegna, a dicembre, a chi ha profuso un significativo impegno civico e solidale a favore della comunità e del bene comune.

Destinatari del “Quattrino” sono: la scrittrice Fiorenza Alderighi, una vita passata a diffondere cultura di pace, poesia, impegno civile, a partire dal quartiere dell’Isolotto, dove vive, fino a un livello internazionale; e l’associazione culturale Cori Ensemble, per la sua attenzione agli aspetti sociali della musica, che si attua in vari progetti nei reparti ospedalieri e nelle case di riposo, fra cui “Musica per la salute”.

Pergamena speciale al progetto “Musica Isolottiana in Quarantena - Tutto Torna”, nato da un’idea del cantautore fiorentino Andrea Greco, che ha scritto la canzone 'Tutto Torna' e poi realizzato un video che racconta la vita degli abitanti dell'Isolotto durante l'isolamento domiciliare.
Sarà poi consegnato un attestato ai candidati: Giovanni Scotto, Simonetta Soldani, Pape M’baye Diaw, Gino Ferro, Enrico Nencioni, Rete di solidarietà, Nektaria Savioli. (s.spa.)
Info: quartiere4@comune.fi.it e 055 2767101.

Premio Villa Vogel 2020
Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page