Evade dai domiciliari, fermato dalla Polizia Municipale

L’uomo è risultato anche senza patente alla guida di un’auto non assicurata e confiscata. Lunedì la direttissima per la convalida dell’arresto

È stato fermato per un normale controllo per la sicurezza stradale, ma la Polizia Municipale ha scoperto che guidava un’auto confiscata senza patente ed era pure evaso dagli arresti domiciliari. È successo stamani intorno alle 9.30 quando una pattuglia del distaccamento di Rifredi ha fermato in zona Piagge una vettura condotta da un 52enne fiorentino.

Dagli accertamenti è emerso che l’uomo non solo non aveva la patente, ma era stato già multato per la stessa violazione durante gli ultimi due anni e quindi scatta il reato penale. Ma i guai non sono finiti qui. L’auto di sua proprietà è risultata non assicurata (sanzione da 868 euro e sequestro del mezzo presso la depositeria comunale) e già sottoposta a confisca e quindi, di fatto, proprietà dello stato. Ancora da ulteriori verifiche è emerso che il 52enne era agli arresti domiciliari e che pertanto non poteva uscire di casa. A questo punto gli agenti, su disposizione del magistrato, l’hanno arrestato per evasione, guida reiterata senza patente e appropriazione indebita (utilizzava un veicolo di fatto di proprietà dello Stato). 

Il 52 è stato riportato a casa in regime di arresto in attesa dell’udienza con rito direttissimo di convalida del provvedimento a suo carico. (mf)

Evade dai domiciliari, fermato dalla Polizia Municipale

Scroll to top of the page