Circolo Andrea del Sarto, l’assessore Martini replica a Fdi: “Realtà distorta: nessuna cancellazione del debito e rinvio dello sgombero dovuto a norme nazionali”

“Ancora una volta c’è chi per far polemica distorce la realtà. Sul circolo Andrea del Sarto l’Amministrazione si è mossa da tempo per individuare la soluzione e per quanto riguarda l’illegalità il rinvio dell’esecuzione dello sgombero programmata a novembre non è dipeso dalla nostra volontà ma dalla normativa nazionale che ha bloccato il rilascio degli immobili fino al 31 dicembre 2021”. È quanto sottolinea l’assessore al Patrimonio Immobiliare Alessandro Martini replicando alle dichiarazioni di esponenti di Fdi.

“In primo luogo l'Amministrazione non ha cancellato alcun debito pregresso, al contrario ci siamo attivati da tempo per esigere le somme dovute nelle forme di legge e continueremo a perseguire tutte le azioni necessarie, compreso il ricorso alla riscossione coattiva”.

Per quanto riguarda la gestione dell’immobile, l’assessore conferma che gli uffici stanno programmando modalità e tempistica del rientro in possesso dell’edificio che comunque dovrebbe avvenire a breve. “Una volta che l’Amministrazione sarà tornata nella disponibilità dell’immobile sarà finalmente possibile effettuare tutte le valutazioni tecniche di dettaglio per i necessari interventi di recupero”. E sulla mancata esecuzione dello sgombero in novembre, l’assessore Martini spiega che non è stata una decisione del Comune: “la motivazione è legata alle disposizioni del cosiddetto decreto "Milleproroghe", confermate in ultimo con sentenza della Corte Costituzionale del 19 ottobre 2021 (sentenza n.213 depositata il 11/11/2021), che prevedono la sospensione di tutti i provvedimenti di rilascio immobili anche ad uso non abitativo sino al 31 dicembre 2021. Adesso quindi possiamo procedere e di fatti abbiamo già fissato la data per la ripresa forzosa dell’immobile”. (mf)

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page