Bando Paesaggi Comune. Patrizia Bonanni (PD): “Progetti di cittadinanza attiva che fanno bene alla città”

Sul bando Paesaggi Comuni e cittadinanza attiva la consigliera del Partito Democratico Patrizia Bonanni ha presentato un question time al quale ha risposto la vicesindaca Alessia Bettini.

“Il bando – ha ricordato la consigliera PD Patrizia Bonanni – è stato promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio con il Comune e si è posto come obiettivo la riqualificazione aree verdi o piazze grazie all’intervento dei cittadini, spinti da un forte senso civico. Sono stati selezionati 23 progetti che hanno coinvolti anche associazioni, comitati, organizzazione di volontariato che, grazie al bando, riceveranno dei contributi per prendersi cura di aree verdi e piazze in un momento particolare. Come ha ricordato la vicesindaca la Fondazione ha confermato 480 mila euro. Un bando frutto di un grande lavoro di squadra che ha coinvolto anche la direzione ambiente ed i quartieri. Un esempio di partecipazione che ha coinvolto circa 150 associazioni. Verranno realizzati progetti, nel quartiere 1, in piazza Dalla Piccola, piazza Tasso, il Chiostro del Vecchio Conventino, il Giardino delle Rose e piazza San Lorenzo. Nel quartiere 2 il giardino di via Boccaccio, quello di Bellariva, il parco di villa Favard ed il giardino Caponnetto. Nel quartiere 3 il giardino di Via Unione Sovietica, il parco Albereta-Anconella, la collina di Sorgane, i giardini di viale Tanini. Nel quartiere 4 il giardino di via Torcicoda, l’area dell’ex Gasometro, il parco di Villa Vogel, quello di piazza Pier Vettori e parco di Villa Strozzi e, nel quartiere 5, il giardino degli Allori, il Parco di San Donato sono stati accolti due progetti: uno dell’associazione piazza San Donato ed il giardino di via Maddalena. L’amministrazione crede molto nel protagonismo civico. Si è cercato di dare meno finanziamenti ma premiare più progetti. Occorre portare avanti questi progetti di cittadinanza attiva – ha concluso la consigliera PD Patrizia Bonanni – perché abbiamo visto come la pandemia abbia unito i cittadini al territorio e prendersi cura dei beni comuni e questo fa bene a loro ed alla città”. (s.spa.)

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page