Festa di San Giovanni

Il programma delle celebrazioni per il giorno del patrono. Museo dell'Opera del Duomo gratuito per i residenti.

I festeggiamenti per San Giovanni, il Santo Patrono di Firenze che si celebra il 24 giugno, non prevedono quest'anno i tradizionali "fochi", per evitare assembramenti incompatibili con le disposizioni sanitarie. Tuttavia, per ricordarli, a partire dalle 22, grazie alla collaborazione di SILFI Spa, saranno illuminate in diversi colori le sei Porte storiche della città, la chiesa di San Miniato al Monte, il Loggiato dell’Istituto degli Innocenti e le Rampe del Poggi.

Riguardo alle celebrazioni religiose, il 24 mattina ci sarà la tradizionale Festa degli Omaggi e il Corteo dei Ceri con l'offerta, da parte della Società di San Giovanni Battista, della Croce di San Giovanni al Sindaco di Firenze e al Cardinale Arcivescovo Giuseppe Betori.

Alle 10.30 il cardinale Betori presiederà la Santa Messa nella Cattedrale di Santa Maria del Fiore.

Il pomeriggio alle 18, al Forte di Belvedere, il Sindaco consegnerà dieci Fiorini d’oro a personalità che si sono distinte durante l’anno.

In occasione della festa, Il Museo dell'Opera del Duomo, sarà visitabile gratuitamente da tutti i cittadini residenti nella Città Metropolitana di Firenze. Per effettuare la visita c'è poi un motivo particolare in più: l'esposizione di una reliquia di San Giovanni recentemente ritrovata dopo secoli. Si tratta di un reliquario contenente un osso del collo del Battista e appartenuto in passato, prima all'imperatore bizantino Giovanni VI Cantacuzeno (1292-1383) e poi alla nobile famiglia fiorentina dei Torrigiani.

Per usufruire dell'ingresso gratuito al Museo occorre recarsi alla biglietteria dell'Opera in Piazza Duomo 14 e presentare un documento d’identità. L'accesso al Museo è consentito dalle ore 10.15, alle 15.30, con chiusura prevista alle 17.00.

(Foto di archivio)

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato

Notizie correlate

Scroll to top of the page