Dal 5 al 7 novembre grandi appuntamenti internazionali in Palazzo Vecchio

In programma la conferenza delle capitali europee della cultura e il meeting dei sindaci ‘Unity in Diversity’. Gli eventi collaterali. Come cambiano gli orari di accesso al museo.

Lunedì 5 novembre, ore 17, Palazzo Vecchio ospita la prima conferenza delle Capitali Europee della Cultura.  Tra i temi che verranno affrontati spiccano: il rapporto tra identità culturale e processi di globalizzazione; la cultura come motore di sviluppo economico e sbocco occupazionale; l’impatto del turismo sulla sostenibilità e qualità della vita urbana nelle città d’arte; la cultura come fattore di coesione sociale.

Nei due giorni successivi, il 6-7 novembre,  spazio anche alla quarta edizione del meeting internazionale dei sindaci Unity in Diversity.

Il 2 ottobre 1955, proprio qui a Firenze, si tenne, sotto l’ impulso di Giorgio La Pira, l’incontro dei sindaci delle più importanti città del mondo che in quell’occasione lanciarono una sorta di manifesto per la pace che ebbe grande risonanza internazionale.

60 anni fa la lotta per la pace si inscriveva in uno scenario internazionale dominato dallo scontro tra le due superpotenze (Usa e Urss) e dall’incubo della guerra nucleare. Oggi il panorama politico-diplomatico si presenta molto più complesso e, per certi aspetti, ancora più inquietante con una nuova caratterizzazione multipolare che, intrecciata alla crisi economica, sta determinando una crescente pressione migratoria, con milioni di persone in fuga dalla miseria e dai conflitti.

Questo fa  nascere nell’opinione pubblica un senso di allarme e di paura mentre si innalzano nuovi muri (non solo psicologici e culturali, purtroppo).  Di fronte a queste sfide vertiginose il ruolo delle città si presenta come assolutamente decisivo perché è proprio nella dimensione urbana che si giuoca la partita tra inclusione e esclusione sociale, tra politiche di integrazione e formazione di ghetti soffocanti. Uno dei temi centrali affrontati dai sindaci sarà proprio il ruolo delle città nell’elaborazione di una cultura di pace all’insegna del dialogo e della valorizzazione delle diversità.

Gli eventi collaterali

Il 6 novembre il meeting si apre alla città con percorsi culturali, eventi e spettacoli.

Teatro della Pergola, ore 11-13 e 15-18, visite guidate ai luoghi storici del teatro; ingresso libero con prenotazione all’indirizzo pubblico@teatrodellapergola.com; ore 21,15, Virgilio Sieni/ Andrea Rebaudengo  Solo Goldberg Variations  con musiche di Bach, ingresso libero su prenotazione pubblico@teatrodellapergola.com   

Teatro Niccolini , ore 19, Laboratorio Odissea. Pino Micol e i Nuovi del Niccolini lavorano su Omero (ingresso libero fino esaurimento dei posti disponibili);  ore 21, visita spettacolo al Teatro Niccolini, ingresso libero su prenotazione inuovi@teatrodellatoscana.it  

Teatro Studio di Scandicci, ore 15-18 e 19-22,  Laboratori e percorsi sull’emozione condotti da Iacopo Braca, ingresso libero su prenotazione all’indirizzo teatrostudio@teatrodellatoscana.it

Cantieri Goldonetta, ore 11-17, Studi intorno alle Variazioni Goldberg  con Virgilio Sieni. Ingresso libero. Info: CANGO via Santa Maria 25 www.virgiliosieni.it    cango@sienidanza.it   

PIA Palazzina Indiano Arte , Parco delle Cascine,  ore 11 e ore 16 , Lezioni sul gesto gratuite e rivolte a tutti a cura di Virgilio Sieni. Info: www.palazzinaindianoarte.it  www.virgiliosieni.it  

Come cambiano gli orari del Museo di Palazzo Vecchio

In occasione della ‘Conferenza delle Capitali Europee della Cultura’ e di ‘Unity in Diversity’  il Museo di Palazzo Vecchio modificherà così i propri orari:

5 novembre, apertura dalle ore 9 alle ore 15, con esclusione del Salone dei Cinquecento dal percorso museale.. Dalle ore 15.chiusura museale anticipata (chiusura biglietteria ore 14)

6 novembre, chiusura per l'intera giornata.

7 novembre, chiusura dalle ore 9 alle ore 14.30; apertura dalle ore 14.30 alle ore 19 con esclusione del Salone dei Cinquecento dal percorso museale  (chiusura biglietteria ore 18).

 

Dal 5 al 7 novembre grandi appuntamenti internazionali in Palazzo Vecchio

Scroll to top of the page