Violenza di genere. Donata Bianchi (Presidente Commissione Pari Opportunità): “Inspiegabile l'astensione dei consiglieri di M5S, FI, FdI e Lega. I consiglieri da che parte stanno?”

Lunedì il Comune ha approvato la mozione sul tema della violenza di genere presentata dal gruppo Sinistra Progetto Comune. La Commissione 7: Pari opportunità, pace, diritti umani, relazioni internazionali, immigrazione aveva discusso e integrato il testo presentato opportunamente dai consiglieri arrivando quindi ad un parere favorevole, sebbene non unanime. Le astensioni in aula da parte del Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Lega – sottolinea la presidente della Commissione Pari Opportunità Donata Bianchi – francamente hanno sorpreso perché il testo richiamava ad una corretta responsabilità collettiva negli impegni volti alla prevenzione di ogni forma di violenza e alla protezione delle vittime. Astenersi è un posizionamento culturale che, purtroppo, non contribuisce a creare un cambiamento. La violenza nelle relazioni interpersonali contro donne, bambini e bambine è una grave violazione dei diritti umani, e un serio problema sociale, è uno dei principali problemi di salute pubblica – conclude la presidente Donata Bianchi – perché gravi o gravissimi possono essere gli effetti di questi traumi. “Tu da che parte stai?” recita lo slogan di una campagna promossa da anni dall'associazione Artemisia anche con l'appoggio delle amministrazioni e realtà della società civile. “Tu da che parte stai?” mi sento di chiedere a chi si è astenuto”. (s.spa.)

Violenza di genere. Donata Bianchi (Presidente Commissione Pari Opportunità): “Inspiegabile l'astensione dei consiglieri di M5S, FI, FdI e Lega. I consiglieri da che parte stanno?”

Scroll to top of the page