Tutela dell’artigianato artistico fiorentino, mozione di Rufilli

Via libera in commissione Sviluppo economico: “Un confronto concreto e costruttivo con operatori del settore sui contenuti dell'Appello del Tavolo Nazionale dell'Artigianato Artistico”

Rilancia i contenuti dell’appello del Tavolo Nazionale dell’Artigianato Artistico. Sollecita l’amministrazione a proseguire con le azioni intraprese per sostenere il comparto e in particolare a portare avanti un confronto costruttivo con i tanti operatori e le tante associazioni fiorentine che hanno sostenuto l’appello. Obiettivo: individuare una strategia complessiva e politiche mirate per sostenere le attività dell’artigianato artistico e non  perdere secoli di tradizioni e saperi che costituiscono l'identità e la storia della Toscana e di Firenze. È quanto prevede la mozione “per la salvaguardia ed il rilancio dell'artigianato artistico e storico fiorentino”, promossa da Mirco Rufilli, consigliere comunale Pd e consigliere delegato per la promozione e la valorizzazione della fiorentinità, e approvata nella seduta odierna della commissione Sviluppo economico. “L’appello del Tavolo Nazionale dell'Artigianato Artistico chiede, per la ripartenza dopo l’emergenza sanitaria Covid-19, ‘un costante e proficuo rapporto di condivisione con i decisori politici e con gli amministratori’ per la ‘creazione di linee strategiche di medio e lungo periodo, che riportino l’artigianato artistico al centro della scena economica e culturale nazionale, ma anche l’individuazione di possibili azioni di breve periodo che possano dare risposte concrete alle aziende e ai laboratori in difficoltà’. – spiega Rufilli – L’artigianato artistico è parte integrante della storia e della cultura fiorentina ma rappresenta anche tanti posti di lavoro, in un momento, come sappiamo, di forte crisi. L’amministrazione negli anni ha messo in campo diverse azioni a difesa del settore, sia a livello urbanistico che di tutela e valorizzazione delle botteghe e delle attività storiche. Anche nel piano Rinasce Firenze presentato dal sindaco per il post pandemia c’è un’attenzione particolare verso l’artigianato artistico. Da lì quindi l’impegno contenuto nella mozione di portare avanti un confronto concreto e costruttivo con le tante realtà operanti in città che vivono questa grande difficoltà e hanno sottoscritto questo appello a livello nazionale, dando gambe appunto a quanto nell’appello viene richiesto, proprio per individuare assieme strategie concrete di rilancio. L’auspicio, inoltre, è che vengano messi in campo a livello nazionale interventi adeguati che favoriscano la ripresa del comparto e normative ad hoc a tutela delle città d’arte come la nostra in cui questo settore è determinante”.

 

 

(sa. ca.)

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page