Tramvia, l’assessore Giorgetti replica alla Lega: “Una visione miope frutto di un pressapochismo preoccupante e di una scarsa conoscenza della questione”

“Con questo no immotivato e ingiustificato che vuol privare una parte importante di città di un servizio di trasporto pubblico efficiente, puntuale e moderno”

“La Lega continua a dire no alla tramvia. L'ha fatto con la linea 1, e tutti possono constatare il successo che riscuote tra i cittadini, e con la linea 2, prossima all'entrata in funzione e molto attesa. È un no immotivato e ingiustificato che vuole privare una parte importante di città e moltissimi cittadini di un servizio di trasporto pubblico efficiente, puntuale, moderno ed ecologico. A questo no noi contrapponiamo il nostro deciso e convinto sì. Un sì basato sull’esperienza quotidiana che dimostra la validità di questa scelta”. È quanto dichiara l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti replicando agli esponenti della Lega.

“Dalle dichiarazioni che leggo traspare un pressapochismo preoccupante e una scarsa conoscenza della questione –aggiunge –. Prima di tutto a chi parla di ‘servizi ingessati dal caos trasporti’ vorrei ricordare che la tramvia è, dati alla mano, un sistema che garantisce puntualità ed efficienza perché può contare su una sede protetta indipendente dalla circolazione veicolare. Sulla paventata chiusura dei negozi, invito gli esponenti della Lega a consultare sia gli studi sia le valutazioni immobiliari che invece evidenziano come la tramvia rappresenti un valore aggiunto per le attività commerciali e per la residenza”.

“La Lega si dice favorevole allo sviluppo infrastrutturale della città. Ma nelle dichiarazioni di oggi leggo solo una visione miope che si traduce nell’esclusione di una parte importante di città da un sistema di trasporto pubblico efficiente, moderno ed ecologico. Un sistema che funziona e che porta con sé anche una riqualificazione urbanistica, la costruzione di parcheggi scambiatori e la riorganizzazione del trasporto pubblico su gomma a tutto vantaggio di cittadini e di chi viene in città per lavorare e studiare”.

L’assessore replica anche sulla questione dei pali: “Il progetto prevede già l’utilizzo di convogli che per la stragrande maggioranza della linea funzioneranno a batteria e quindi senza la necessità della catenaria, ovvero l’alimentazione con i pali. Non è una novità, ma un decisione che abbiamo già preso e annunciato ai cittadini sulla base delle possibilità offerte oggi dalla tecnologia che su questo punto ha fatto molti passi avanti rispetto ai progetti delle linee già realizzate”.

Infine sui lavori, l’assessore Giorgetti sottolinea: “L’esperienza maturata nella costruzione delle linee ci sarà molto utile. Comunque l’avvio dei cantieri non è imminente: ci sarà modo di confrontarsi con i cittadini sulle modalità migliori per effettuare i lavori a partire dalla realizzazione del nuovo ponte per i veicoli” conclude l’assessore. (mf) 

Tramvia, l’assessore Giorgetti replica alla Lega: “Una visione miope frutto di un pressapochismo preoccupante e di una scarsa conoscenza della questione”

Scroll to top of the page