Corsi attivi

I dati personali forniti per il servizio saranno trattati secondo quanto previsto dal GDPR 2016/679 (General Data Protection Regulation) e dalla normativa nazionale D.Lgs. 196 del 30/06/2003 - "Codice in materia di protezione dei dati personali". Cliccare  qui per scaricare il documento INFORMATIVA SEMPLIFICATA Servizi della rete civica del Comune di Firenze.
9 + 0 =
Risolvere questo semplice problema matematico e inserire il risultato. Ad esempio per 1+3, inserire 4.

IL SERVIZIO DI REFERENCE: PANORAMICA E NOVITA' DOPO L'EMERGENZA SANITARIA

Data corso: , ,

Luogo: Online sulla piattaforma Zoom

Docente: Chiara Faggiolani (Professoressa presso il Dipartimento Lettere e culture moderne, Sapienza Università di Roma)

Durata:tre giornate della durata di 2 ore ciascuna (totale 6 ore) dalle ore 15 alle ore 17

Corso: I corsi sono gratuiti e riservati ai dipendenti e ai collaboratori delle biblioteche e degli istituti che aderiscono a SDIAF

IMPORTANTE: IL CORSO PREVEDE UN MASSIMO DI 25 PARTECIPANTI. Qualora la persona iscritta non possa prendere parte al corso, è pregata di comunicarlo quanto prima all'indirizzo catalogazione.sdiaf@comune.fi.it

L’emergenza sanitaria Covid 19 ha determinato la chiusura al pubblico delle biblioteche. Se in alcuni casi questa chiusura ha paralizzato il servizio, in altri ha determinato una riconversione delle attività in ambiente digitale, un ampliamento dei servizi stessi e in generale una intensa attività di riflessione sulla “fase tre”: la riprogettazione.

Su questo sfondo il corso vuole offrire un inquadramento generale di taglio teorico-pratico del servizio di reference alla luce del particolare contesto che stiamo vivendo, mettendone in evidenza le criticità e le opportunità. A partire da una breve presentazione dell’evoluzione del servizio di reference nelle biblioteche italiane e dalla complessità delle questioni definitorie, si esaminano le caratteristiche distintive di questo servizio e le modalità di valutazione.

Programma dettagliato
- Covid 19: “la grande pausa” e la lezione appresa
- Il posizionamento delle biblioteche e il reference come stile di servizio
- Reference: a partire da una definizione controversa. Il dibattito in Italia
- Caratteristiche fondamentali di uno “stile di servizio”
- L’intervista di reference
- Modalità di valutazione: ricerca quantitativa, qualitativa e netnografia

Ad ogni corsista verrà consegnata della documentazione didattica in formato elettronico e un attestato con certificazione di partecipazione.

Attività di formazione Classificazione decimale Dewey 23. Ed

Data corso: , , ,

Luogo: Piattaforma Zoom

Docente: Massimo Fedi - Il Palinsesto

Durata:4 giornate - orario 9.00-12.00

Corso: I corsi sono gratuiti e riservati ai dipendenti e ai collaboratori delle biblioteche e degli istituti che aderiscono a SDIAF

Contenuti del corso
Il corso avrà un carattere essenzialmente pratico e punterà a mettere in condizione i bibliotecari della Rete SDIAF di utilizzare in modo efficace e coerente la Classificazione decimale Dwey 23. ed. (WebDewey), alla luce delle modalità di lavoro di SBN e del riconoscimento del Polo RT1 come facente parte della gerarchia dei Poli soggettatori e classificatori

Programma del corso

1) La Classificazione decimale Dewey
2) Le parti che compongono la CDD
Introduzione, Tavole ausiliarie, Tavole principali, Indice, Manuale
3) I principi della CDD
Principio della gerarchia
Principio della disciplina
L'analisi a faccette
4) La struttura della CDD
La base dieci
La notazione
Intestazioni, sommari, note, istruzioni per la costruzione del numero e l'ordine di precedenza
5) La procedura generale
6) La classificazione delle opere interdisciplinari
7) La classificazione delle opere su più di un soggetto
8) CDD e collocazione
Esercitazioni

Ai partecipanti al corso verrà fornito il file della presentazione