Bellosguardo

La collina di Bellosguardo: la campagna in città

Veduta di Firenze

Questo percorso offre la possibilità di attraversare e conoscere una delle colline d’Oltrarno più vicine al centro storico della città. Attraverso le tipiche strade strette chiuse da muri che salgono in quota sul dorso del crinale, si aprono panorami non solo bellissimi, ma anche inconsueti su Firenze. Inconsueti perché il tipo di orientamento ed esposizione del colle permettono un altro punto di vista su palazzi, monumenti, architetture, sistemi di rapporti spaziali nella città e tra la città e il suo territorio. Non a caso fu da queste alture (e precisamente da Monte Oliveto) che venne realizzata la quattrocentesca “Veduta della Catena”, prima veduta completa della Firenze di Lorenzo il Magnifico, disegnata da Francesco Rosselli nel 1472. Un percorso che, oltre ai panorami, presenta aspetti paesaggistici, storici e monumentali notevoli, disseminato com’è di torri e castelli, ville circondate da parchi e giardini (dove hanno soggiornato tra l’altro grandi personalità di ogni tempo: Galileo Galilei, Ugo Foscolo, Giuseppe Garibaldi tra gli italiani; Florence Nightingale, Henry James, Robert Browning ed Elizabeth Barrett Browning, Violet Trefusis tra gli angloamericani che tanto hanno amato questa collina), case rurali, zone agrarie ancora coltivate a olivi, campi e poderi frammisti a cipressi, querce e roverelle. Paesaggio agrario e architettonico che riassume il perfetto equilibrio e l’armonia che fanno di Firenze una delle città più apprezzate del mondo.

Scroll to top of the page