Rampe del Poggi, un restauro per riconsegnarle alla bellezza originaria

Saranno recuperate le vasche, le cascate zampillanti e la vegetazione originaria

L’Amministrazione comunale ha approvato il recupero dell’intero complesso delle Rampe, il sistema viario, ma anche un affascinante intreccio di vialetti, vasche e cascate, che da Porta San Niccolò sale al piazzale Michelangelo. Il progetto, finanziato tramite Art Bonus (erogazioni di privati), prevede di riportare il tutto, per quanto possibile, all’idea originaria dell’architetto Giuseppe Poggi, l’artefice della rivoluzione urbanistica di Firenze nel periodo in cui fu capitale d’Italia. Gli interventi prevedono un nuovo  impianto idrico, basato su pozzi artesiani, per ridare vita alle cascate e alle vasche, il consolidamento delle parti in distacco, la sigillatura delle fessure, l’impermeabilizzazione delle vasche, la sostituzione dei materiali lesionati e il ripristino della vegetazione originaria (ninfee, edera, begonie, iperico). L’inizio dei lavori è previsto nel prossimo mese di maggio per la durata di circa un anno.

Rampe del Poggi, un restauro per riconsegnarle alla bellezza originaria

Scroll to top of the page