Il Gonfalone della città compie 115 anni

Il Comune di Firenze celebra il suo Gonfalone e la Famiglia di Palazzo con tanti eventi. Sabato 14 settembre, ore 11.30, in Palazzo Vecchio la commemorazione ufficiale.

Il Gonfalone è il vessillo della città di Firenze. Il blasone (dettato dal codice araldico) lo descrive come un “drappo rettangolare, terminante nella parte inferiore a coda di rondine, di color bianco e misura centimetri 213 in senso verticale e centimetri 137 in senso orizzontale, in cui campeggia il giglio di rosso aperto e bottonato”. Il Gonfalone è scortato sempre e in ogni uscita, dalla Famiglia di Palazzo, detta anche Famiglia del Gonfalone, costituita oltre un secolo fa.

L’Amministrazione comunale, in occasione dei 115 anni del Gonfalone, ha deciso di celebrare il Gonfalone e la Famiglia di Palazzo, anche grazie  all'accurata ricerca storica realizzata dal giornalista Franco Mariani nel volume Il Gonfalone di Firenze e la Famiglia di Palazzo.

In calendario degli incontri sulla storia del nostro Gonfalone inzierà sabato 14 settembre alle ore 11.30 nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio e proseguirà fino a novembre nei cinque quartieri fiorentini, sotto il coordinamento della Presidenza del Consiglio Comunale.

Con l’occasione il Presidente del Consiglio Luca Milani ha lanciato un appello alla cittadinanza per rintracciare le famiglie degli 80 dipendenti comunali che, in oltre un secolo di attività, hanno prestato il servizio di scorta al Gonfalone, invitandoli a parteciapre all'evento del 14 settembre.

Il libro di Franco Mariani ripercorre la storia del Gonfalone, dalle origini, descrivendo le uscite, sia in Italia che all’estero, elencando i nomi dei dipendenti comunali che hanno fatto parte della Famiglia. Il Comune di Firenze è tra i pochi comuni italiani che può vantare un Gonfalone, con regole codificate sulla base della tradizione araldica. Una particolarità è anche il fatto che viene scortato da chiarine, armigeri e mazzieri in costumi d’epoca.

L’evento di sabato 14 settembre prevede il saluto del Presidente del Consiglio Comunale Luca Milani, seguito dagli interventi del Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e del giornalista Franco Mariani. L’attore Francesco Grifoni leggerà alcuni ricordi dei componenti della Famiglia.

Gli appuntamenti  nei singoli quartieri, a ingresso libero:

  • Palazzo Vecchio – sabato 14 settembre ore 11.30 in Sala d’Arme
  • Quartiere 1 – mercoledì 13 novembre ore 17 presso Le Murate
  • Quartiere 2 – giovedì 24 ottobre ore 17 a Villa Arrivabene, piazza Leon Battista Alberti, 1/A
  • Quartiere 3 – venerdì 11 ottobre ore 18 presso la biblioteca di Villa Bandino, in via del Paradiso 5
  • Quartiere 4 – martedì 8 ottobre ore 17.30 a Villa Vogel, in via Antonio Canova 72
  • Quartiere 5 – martedì 24 settembre ore 17.30 a Villa Pallini, in via Francesco Baracca n 150/P.

La ricerca ha evidenziato che prima del 1902 esisteva un altro Gonfalone e chi lo scortava non indossava abiti rinascimentali, ma divise ottocentesche che poco avevano a che fare con la storia della città. Le chiarine e gli armigeri, invece, sono stati introdotti diversi anni dopo, in maniera graduale. È emerso, inoltre, che per circa 30 anni la Famiglia aveva un proprio capitano, con un vestito proprio, che stava davanti al Gonfalone e che è scomparso attorno agli anni Cinquanta.

Alcune copie a grandezza naturale del Gonfalone sono state inviate in varie parti del mondo, fino addirittura in America, per partecipare stabilmente alle feste e parate più importanti di New York. 

L'Amministrazione ha potuto così recuperare i nomi dei dipendenti comunali che hanno fatto parte della Famiglia del Gonfalone, perché non è mai esistito in Palazzo Vecchio un archivio storico sul Gonfalone e le uscite della Famiglia. Oggi potranno essere ringraziati pubblicamente tutti i dipendenti, i 24 attuali e gli oltre 80 del passato, che hanno svolto questo incarico anche sottraendo tempo agli affetti familiari, durante le feste importanti come Pasqua, la festa del Patrono, Natale.

Gallerie correlate

Scroll to top of the page