Misure di contenimento del Covid-19

Le novità sul rientro a scuola del 10 gennaio 2022

Con decreto legge N. 221 del 24 dicembre 2021 il Governo ha prorogato fino al 31 marzo 2022 lo stato di emergenza. Da lunedì 10 gennaio 2022 la Toscana entra in zona gialla

Scuola dell'infanzia

  • In presenza di un caso di positività, si applica alla sezione o gruppo classe, la sospensione delle attività per una durata di dieci giorni.
     

Scuola primaria 

  • In presenza di un caso di positività nella stessa classe, si attiva la sorveglianza con testing. L'attività in classe prosegue effettuando un test antigenico rapido o molecolare appena si viene a conoscenza del caso di positività (T0), test che sarà ripetuto dopo 5 giorni (T5).
  • Con due o più casi positivi nella stessa classe, si applica, alla classe, la didattica a distanza (DAD) per la durata di dieci giorni.


Scuola secondaria di I e II grado 

  • In presenza di un caso di positività nella stessa classe è prevista l'auto-sorveglianza e l'utilizzo della mascherina FFP2 per almeno 10 giorni.
  • Con due casi di positività nella stessa classe, per coloro che abbiano concluso il ciclo vaccinale primario o siano guariti da meno di 120 giorni o che abbiano avuto la dose di richiamo, si applica l'auto-sorveglianza con l'utilizzo di mascherine FFP2 con didattica in presenza. Per gli altri soggetti, non vaccinati o non guariti nei termini indicati, si applica la didattica digitale integrata per 10 giorni.
  • Con almeno tre casi di positività nella stessa classe si applica alla medesima classe la didattica a distanza (DAD) per dieci giorni.

Il Governo, con proprio decreto legge, ha stabilito che dal 25 gennaio 2021 al 31 gennaio 2022, è obbligatorio indossare le mascherine protettive anche all’aperto, anche in zona bianca. nelle zone in area bianca.

Dal 25 gennaio al 31 marzo 2022 è obbligatorio indossare le mascherine protettive Ffp2 per accedere:

  • in tutti i mezzi di trasporto pubblico e a lunga percorrenza; 
  • agli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono all'aperto o al chiuso nelle sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati
  • agli eventi e alle competizioni sportivi che si svolgono al chiuso o all'aperto.

 Al chiuso restano in vigore le regole già esistenti sull'uso della mascherina.

È comunque fortemente raccomandato usare le mascherine anche nelle abitazioni private se ci siano persone non conviventi.

Non sono obbligati a portare la mascherina:

  • bambini sotto i 6 anni
  • chi svolge attività sportiva
  • persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e chi interagisce con loro

Rimangono validi i protocolli e le linee guida anti-contagio previsti per le attività economiche produttive amministrative e sociali e le linee guida per il consumo di cibo e bevande, oltre alle altre misure di prevenzione:
- rimanere nel proprio domicilio e chiamare il medico di famiglia in caso di febbre (maggiore di 37,5 °C)
- mantenere una distanza interpersonale di almeno 1 metro
- coprire bocca e naso con un fazzoletto o con l’incavo del gomito in caso di starnuto o tosse e non toccare occhi, naso e bocca
- lavare o igienizzare di frequente le mani

Con decreto legge N. 221 del 24 dicembre 2021 il Governo ha esteso e prorogato fino al 31 marzo 2022 il green pass rafforzato e ulteriormente esteso l'obbligo del green pass base.

Dal 31 dicembre 2021, per chi è entrato in caso di contatto stretto con un soggetto positivo:

  • la misura della quarantena precauzionale non si applica a coloro che sono stati vaccinati con 3 dosi o con 2 dosi o sono guariti dal covid-19 da meno di 120 giorni. Hanno l’obbligo però di indossare mascherine di tipo FFP2 fino al decimo giorno successivo alla data dell'ultimo contatto stretto con i soggetti positivi al COVID-19, e di effettuare un test antigenico rapido o molecolare alla prima comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell'ultimo contatto.
  • la misura della quarantena precauzionale dura 5 giorni per coloro che sono stati vaccinati con due dosi da più di 120 giorni e termina con l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare
  • la misura della quarantena precauzionale dura 10 giorni (con l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare) o 14 giorni per coloro che non sono vaccinati
     

Per chi è  positivo:

  • asintomatico, la misura della quarantena precauzionale dura 10 giorni (ridotti a 7 nel caso di booster o completato ciclo vaccinale da meno di 120 giorni), con l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare
  • sintomatico, la misura della quarantena precauzionale dura 10 giorni dalla comparsa dei sintomi, con l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare dopo tre giorni senza sintomi

In Toscana, con ordinanza regionale 66/2021, dal 29 dicembre 2021, fino alla fine del periodo di emergenza, per stabilire la positività al virus Covid-19 è sufficiente effettuare Il test antigenico rapido (TAR) presso farmacie, Medici di Medicina Generale, Pediatri di Libera scelta , associazioni di volontariato o laboratori privati che registrino l’esito sul Sistema Informativo Sanitario della Prevenzione Collettiva (SISPC). Non sarà pertanto più necessaria una ulteriore verifica con un tampone molecolare. 

In Toscana, se entro 24 ore dall’attestazione di negatività del tampone antigenico rapido o test molecolare, il cittadino non ha ancora ricevuto la certificazione di fine isolamento sanitario da Covid19, direttamente e automaticamente (tramite email), dagli organi competenti delle Asl, il referto di negativizzazione del test “è valido a tutti gli effetti” come provvedimento di fine isolamento.

Dal 10 gennaio 2022 per accedere a tutti i mezzi di trasporto, compreso il trasporto pubblico, è necessario il green pass rafforzato (rilasciato per vaccinazione o guarigione da Sars-CoV-2).

Il green pass non è richiesto a bambini con età inferiore a 12 anni e ai soggetti esenti su base di idonea specifica certificazione medica.

 

Dal  10  gennaio al 31 marzo 2022 (fine dello stato di emergenza da COVID-19), il green pass rafforzato ((rilasciato per vaccinazione o guarigione da Sars-CoV-2). ) è obbligatorio per accedere a: 

  • impianti di risalita; 

  • piscine, palestre, centri natatori, sport di squadra e di contatto, al chiuso e all'aperto; 

  • centri benessere al chiuso e per le attività all'aperto;

  • centri termali (eccetto attività riabilitative e terapeutiche);

  • stadi e impianti sportivi.

 

Pubblico a eventi e competizioni sportive: la capienza consentita non può essere superiore al 50 per cento di quella massima autorizzata all'aperto e al 35 per cento al chiuso.

Per maggiori chiarimenti è possibile consultare le faq del Dipartimento per lo sport - Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Consentiti l'accesso ai luoghi di culto, le funzioni religiose nel rispetto dei protocolli nazionali e le manifestazioni pubbliche, solo in forma statica e rispettando il distanziamento.

Musei civici, Biblioteche comunali, Archivio storico
Dal 10 gennaio al 31 marzo 2022 per accedere ai Musei civici, Biblioteche comunali e Archivio storico sarà necessario il Green pass rafforzato.

Feste e Discoteche
Dal 25 dicembre 2021 al 31 gennaio 2022, sono vietati le feste, gli eventi e i concerti che implichino assembramenti in spazi aperti. Nel medesimo periodo sono sospese le attività che si svolgono in sale da ballo, discoteche e locali assimilati.

Aperti tutti i negozi. 

In generale, le attività commerciali al dettaglio aperte si svolgono a condizione che:

  • sia assicurato il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro
  • gli ingressi avvengano in modo dilazionato
  • venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni

Gli esercizi commerciali e i locali aperti al pubblico devono esporre all'ingresso un cartello con il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente.

Dal 20 gennaio 2022 per accedere ai servizi alla persona (barbiere, parrucchiere, ecc...) sarà obbligatorio il green pass base (ottenuto per vaccinazione, guarigione o test negativo)

Dal 1° febbraio 2022 per accedere a: pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, fatte salve quelle necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona (farmacie, alimentari, ecc...) sarà obbligatorio il green pass base (ottenuto per vaccinazione, guarigione o test negativo)

Fino al 31 marzo 2022 è necessario il green pass rafforzato (che si ottiene con la vaccinazione o dopo la guarigione dal Covid-19) per accedere a:

  • ristoranti e locali al chiuso, anche per il consumo al banco;
  • alberghi e  strutture  recettive, compresi i servizi di ristorazione all’interno (dal 10 gennaio 2022); 
  • servizi di ristorazione all'aperto (dal 10 gennaio 2022).

Cambiano le modalità di raccolta dei rifiuti per i cittadini positivi al Covid 19. La nuova Ordinanza della Regione Toscana (n° 3 dell’11.01.2022) prevede infatti che non vengano più utilizzati i sacchi rossi per il conferimento dei rifiuti, ma che questi, ben confezionati in doppio sacco, uno dentro l’altro, di idoneo spessore e resistenza, vengano conferiti in maniera indifferenziata, secondo le modalità del servizio di raccolta previste nell’area di riferimento.
Nel caso di raccolta “porta a porta”, il sacco dovrà essere esposto quando è prevista, da calendario Alia, la raccolta dei rifiuti residui non differenziabili: l’invito agli utenti è di non utilizzare il bidoncino in dotazione, ma esporre direttamente il sacco all’esterno della propria abitazione la fine di facilitare le operazioni.
Nelle aree in cui la raccolta è svolta con contenitori stradali (cassonetti o postazioni interrate) il sacco andrà inserito nel contenitore Alia dedicato al rifiuto residuo non differenziabile.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere una mail
a: covidsegnalazioni@aliaserviziambientali.it o rivolgersi al Call Center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 e il sabato dalle 8.30 alle 14.30, ai numeri 800 – 888 333 (da rete fissa, gratuito), 199. 105. 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore) oppure 0571-1969333 (da rete fissa e rete mobile).

 

Servizi di sostegno psicologico per gestire al meglio stress e problematiche di vario genere connesse alla pandemia.

OSPEDALE MEYER L’Ospedale pediatrico ha attivato un servizio, tramite le psicologhe e le psicoterapeute del Servizio di Psicologia Ospedaliera Pediatrica del Meyer, che risponde alle famiglie per aiutarle a gestire i rapporti e la comunicazione con i figli in un periodo così difficile. Il servizio, dedicato rigorosamente al sostegno psicologico, non fornirà informazioni sanitarie di nessun tipo.
Il servizio è contattabile via mail: supportopsicologico@meyer.it.

AGENZIA REGIONALE DI SANITÀ
Attivo un servizio di sostegno psicologico offerto dal Centro di ascolto regionale in collaborazione con psicologi professionisti del sistema di Protezione civile regionale. Il servizio è raggiungibile al numero 055 4382530 ed è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 17.

ASSOCIAZIONE NOI PER VOI
L’Associazione “Noi Per Voi” Genitori contro le leucemie e tumori infantili, fornisce un servizio di consulenza/supporto per chiarire dubbi e preoccupazioni relativi alla gestione dei figli o comunque della famiglia e delle relazioni in un momento così difficile.
Chi è interessato può
contattare lo 055 580030 o mandare un messaggio whatsapp al numero 320 3555533.

SPAZIO PSICOLOGIA FIRENZE
Gli psicologi degli studi clinici di via degli Artisti, 17/A 50132 Firenze, propongono un ciclo di 8 incontri a tariffa agevolata, di cui il primo gratuito, per affrontare il disagio psicologico provocato da questi mesi di pandemia.
Mail: spaziopsicologiafirenze@gmail.com

Numeri utili

0557971333 - Numero della Protezione civile del Comune di Firenze dedicato a informazioni e assistenza a persone in quarantena o in isolamento per Covid-19.
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, sabato dalle 9 alle 12

0554385850 - Numero della Regione Toscana di informazione e orientamento sui percorsi Covid-19.
Orario: tutti i giorni, dalle 9 alle 16

1500 - Numero di pubblica utilità del Ministero della Salute sul Covid-19.
Orario: tutti i giorni, 24 ore su 24

0553282200 - Numero del Comune di Firenze, in collaborazione con la rete di associazioni Esculapio, a disposizione degli anziani per i servizi di consegna della spesa e dei farmaci e per offrire sostegno e ascolto.
Orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13

Notizie correlate

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page