Nuovo aeroporto, Razzanelli: "Dal ministro Centinaio affermazioni al limite del Tso"

"Salvini non ha nulla da dire? I fiorentini vogliono sapere cosa vuol fare"

«Per mettere in sicurezza la pista non serve il progetto faraonico di Toscana Aeroporti. E' Pisa che deve crescere». Il progetto di Peretola sarebbe «uno spreco di soldi grosso con Bologna e Pisa vicino», e Firenze «ha una enorme massa di turisti che andrebbe decongestionata», per cui riguardo all'aeroporto «se devo togliere pressione sulla città non posso pensare di raddoppiarlo». Queste affermazioni da parte del ministro per il Turismo Gian Marco Centinaio sono al limite del Trattamento Sanitario Obbligatorio, mi domando cosa ne pensi Salvini. Mi auguro che questa non sia  l'idea di sviluppo di Firenze da parte della Lega, ma solo un pensiero di un ministro non avallato dal Governo. Altrimenti possiamo solo sperare che se ne vadano a casa il prima possibile". Lo afferma il consigliere di Forza Italia Mario Razzanelli.

"C'è molta ignoranza nelle affermazioni del ministro, a partire dal supposto sviluppo dell'aeroporto di Pisa, com'è noto a tutti (tranne al ministro, evidentemente) impossibile per i vincoli cui è sottoposto perchè è un'aerobase militare 'prestata' al traffico civile – aggiunge Razzanelli – e si dimentica che Venezia e Bergamo fanno 6 milioni di passeggeri e Bologna punta a 8 milioni. Non accetteremo che si condanni Firenze a restare l'unica città metropolitana priva di uno scalo aeroportuale adeguato: ne va dell'economia della città, sono in ballo migliaia di posti di lavoro, svariati miliardi di euro e il futuro di una comunità". (fdr)

Nuovo aeroporto, Razzanelli: "Dal ministro Centinaio affermazioni al limite del Tso"

Scroll to top of the page