Bilancio, Fratelli d’Italia: “Con noi al governo, stop alle tramvie e subito fondi per sicurezza, giovani coppie, aziende in crisi, traffico, asili e periferie”

"Tra il  2019 e il 2021 investimenti per risollevare Firenze dagli anni bui dei cantieri selvaggi, del degrado, dell’illegalità e del 'prima gli stranieri'"

“Chi governerà Firenze dopo la sfortunata parentesi Nardella avrà, fin da subito, un compito molto importante: risollevare Firenze dagli anni bui dei cantieri selvaggi, che hanno distrutto la viabilità cittadina e ucciso il commercio in periferia; dal degrado e dall’illegalità che si sono impossessati di troppe zone della città; dagli anni in cui si è pensato ad accogliere ed ospitare chiunque, senza mai investire un Euro sulle giovani coppie, sulla natalità e su chi ha voglia di fare impresa nella propria città. Per questo abbiamo completamente stravolto il Piano degli Investimenti triennale presentato dalla giunta Nardella, presentandone uno alternativo, che metteremo in pratica non appena il centrodestra sarà al governo della città”. Così Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale, assieme a Paolo Marcheschi, capogruppo in Consiglio Regionale ed ai dirigenti del partito di Giorgia Meloni, Edoardo Burelli, Giovanni Gandolfo e Angela Sorice.

“Quando i quotidiani nazionali – hanno spiegato Torselli e Marcheschi - pubblicano le graduatorie su come si vive nella varie città italiane, Firenze è sempre in caduta libera; inutile che Nardella metta il broncio e minacci querele a destra ed a manca: negli ultimi anni la sinistra ha distrutto Firenze, investendo tutte le risorse a disposizione in un’opera mastodontica come la Tramvia che, semmai arriverà a regime, servirà a malapena un terzo di città, dimenticandosi volutamente di tutto il resto. Bene, anzi male, ma con Fratelli d’Italia al governo della città, della Tramvia ne riparleremo dopo il 2021, mentre dello scempio dei pali e dei binari fino in piazza San Marco, non ne parleremo proprio più”. 

“Il piano triennale che adotteremo – hanno poi esposto nel dettaglio i rappresentanti di Fratelli d’Italia – prevede investimenti massicci nei settori nevralgici della vita dei fiorentini: più di 700.000 Euro destinati ad agevolazioni per le iscrizioni dei figli delle famiglie in difficoltà agli asili nido comunali; 1.500.000 Euro per un ‘Piano del Traffico’ che tenti di risanare la viabilità privata in città, disintegrata dalle scelte folli di Nardella; 3.000.000 di Euro per la creazione di un fondo a sostegno delle giovani coppie che intendono affittare o acquistare una casa; 4.000.000 di Euro da investire nel ‘Piano Sicurezza’, che prevede più agenti di Polizia Municipale, dotazioni più moderne ed efficaci ed incremento della videosorveglianza; 4.500.000 di Euro, infine, destinati a creare un fondo di sostentamento per le attività commerciali della periferia e del centro storico in difficoltà”.

Proposte condivise dal capogruppo di Forza Italia Jacopo Cellai che ha dichiarato: "Con i numeri di questo bilancio ci doveva essere spazio anche per agevolazioni per l'Imu alle attività commerciali, per la diminuzione della Tari e della Cosap: tutti provvedimenti che noi come centrodestra avremmo adottato fin dal primo giorno di cantieri per ridare fiato alle attività fiorentine. Il 50% di agevolazione sulla Cosap per i cantieri oltre i 6 mesi deciso oggi dalla giunta Nardella ben venga, peccato che arrivi con quattro anni di ritardo".

“Togliendo fondi alle opere inutili di Nardella – hanno continuato ancora gli esponenti di Fratelli d'Italia – siamo riusciti inoltre a prevedere investimenti importanti per la sicurezza dei dipendenti pubblici sui luoghi di lavoro, con particolare attenzione alle biblioteche comunali; ad incrementare i fondi previsti per la ristrutturazione delle case popolari che oggi il comune tiene sfitte perché non abitabili; a prevedere fondi per il recupero e la conservazione dei borghi storici minori. E poi ancora il rifacimento dei marciapiedi, delle aree giochi, la valorizzazione del mercato di San Lorenzo e dei mercati rionali, il completamento della viabilità di accesso a Torre Galli e la riqualificazione di Piazza dell’Indipendenza”.

“Presentando il nostro Piano degli Investimenti triennali – hanno concluso Torselli e Marcheschi - presentiamo alla città, di fatto, la nostra idea della Firenze del dopo Nardella. Una città che, finalmente, la smetta di odiare chi lavora, accolga chi chiede aiuto, ma al tempo stesso sia dura ed intransigente con chi pensa di poter vivere nell’illegalità e nell’abusivismo per sempre. Una città che sia in grado, soprattutto, di restituire ai giovani la voglia e l’opportunità di costruirsi il futuro a Firenze, senza essere costretti a scappare altrove”. (fdr)

IL PIANO DEGLI INVESTIMENTI TRIENNALI 2019/2021 CON IL FRATELLI D'ITALIA AL GOVERNO DI FIRENZE

1. +35.000 Euro per la Salute e la Sicurezza sui luoghi di lavoro

2. +230.000 Euro per la Sicurezza nelle Biblioteche comunali

3. +100.000 Euro per aumento della Videosorveglianza nelle periferie

4. +500.000 Euro per il rifacimento di strade e marciapiedi

5. +30.000 Euro per la realizzazione di un Archivio sull’Alluvione del 1966

6. +1.360.000 Euro per il recupero di alloggi ERP inutilizzati

7. +50.000 Euro per il restauro delle Aree Giochi cittadine

8. +200.000 Euro per la riqualificazione del giardino della Fortezza da Basso

9. +30.000 Euro per la valorizzazione (cartellonistica) del mercato di San Lorenzo

10. +100.000 Euro per la ricognizione dei ponti e dei viadotti cittadini

11. +200.000 Euro per il completamento della viabilità di accesso a Torre Galli

12. +250.000 Euro per la riqualificazione di Piazza dell’Indipendenza

13. +350.000 Euro per nuovi fondi per l’edilizia scolastica

14. +100.000 Euro per investimento sui mercati rionali

15. >700.000 Euro per il “Bonus Asili Nido”

16. >350.000 Euro per il recupero dei Borghi Storici minori

17. > 1.500.000 Euro per il “Piano del Traffico”

18. > 3.000.000 Euro per il “Fondo Giovani Coppie”

19. > 4.000.000 Euro per il “Piano Sicurezza”

20. > 4.500.000 Euro per il “Fondo Attività Commerciali in Crisi”

21. Realizzazione del passante cittadino Indiano/Marco Polo

22. Installazione di pannelli fonoassorbenti sul Viadotto dell’Indiano

23. Utilizzo delle telecamere della Polizia Municipale per il monitoraggio del traffico cittadino


 


 

Bilancio, Fratelli d’Italia: “Con noi al governo, stop alle tramvie e subito fondi per sicurezza, giovani coppie, aziende in crisi, traffico, asili e periferie”

Scroll to top of the page