comune di firenze
English Version
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su YouTube
Percorso: Home > Comune di Firenze > 7 settembre, il giorno della Rificolona
testo piccolo testo medio testo grande Stampa la pagina RSS Condividi su Twitter Condividi su Facebook

7 settembre, il giorno della Rificolona

Tutte le iniziative, quartiere per quartiere. Quest'anno la festa entra anche nel carcere di Solliccianino.

7 settembre, il giorno della Rificolona



Il 7 settembre torna la tradizionale ricorrenza con varie iniziative: rievocazione della parte storica del pellegrinaggio lungo le strade del Quartiere 3, partendo alle 16 dal piazzale di Villa Bandini (soste al Paradiso degli Alberti, chiesa di Santa Maria e Brigida, tabernacolo di Sant’Isidoro, Fondazione Longhi, Villa di Rusciano, chiesa di Ricorboli, Torre di San Niccolò, Casa Siviero, chiesa di San Niccolò, Museo Bardini, chiesa dei Magnoli)  confluendo in piazza S. Felicita, ore 20, nel corteo partito dall’Impruneta alle 14.30 e diretto a piazza SS. Annunziata. In piazza Santissima Annunziata (alle 21.30) ci sarà la festa con musica e premiazione della rificolona più bella.
Altre iniziative sul territorio del Quartiere 3: in via Datini, via d’Antiochia, piazza Gualfredotto e contrade è in programma un mercato con prodotti tipici e artigianali e musica tradizionale fiorentina, a cura del Centro Commerciale Naturale Punti d’Incontro; laboratorio per la costruzione delle rificolone presso il Circolo “Vie Nuove”; navigazione sul Dragon Boat insieme ai Canottieri Comunali; al Galluzzo, presso la pista di pattinaggio dell'area feste del Centro Sportivo di viale Tanini, laboratori di rificolone, giochi e intrattenimenti, a cura della Misericordia e dei commercianti della zona.

Nel Quartiere 2 spicca la tradizionale festa della Rificolona e del Fantoccio, in programma nel borgo di Ponte a Mensola, scuola Diaz, via Madonna delle Grazie 36, che presenta questo programma:
3-4-5 settembre, ore 15,30-19, laboratorio delle rificolone;
6 settembre, ore 21, giochi in strada e presentazione delle rificolone;
7 settembre, ore 19,30, cena sociale, giochi in strada e sfilata con il fantoccio..

Il 6 settembre, dalle 19 alle 23,30, Festa della Rificolona alle Cure, con musica, mostre d’arte, animazioni  e laboratori per bambini,  negozi in festa, bancarelle e festa all’aperto.

Tante le iniziative in programma il 7 settembre nel Quartiere 4.
Centro Anziani Baracche Verdi, via delle Mimose 8, dalle ore 16, penne per tutti, ballo, ore 21, gelato e bibite per i ragazzi.
BiblioteCa Nova, ore 17, “Ona Ona la mia bella Rificolona !” Letture sulla tradizionale festa fiorentina e costruzione di Rificolone, segue sfilata.
Centro Ricreativo Culturale “Il Boschetto”, dalle ore 21, via di Soffiano, esibizione di pattinaggio artistico, giochi; a seguire sfilata e Baby Dance.
Parco di Villa Vogel, ore 21, pista di pattinaggio con esibizione di pattinaggio artistico, ore 21,30 sfilata delle Rificolone; a seguire musica e balli.
Casa del Popolo di Legnaia,  corteo, ore 21,15, da via Cosimo Rosselli, con il complesso filarmonico G. Puccini di Borgo a Buggiano.
Festa nel giardino della Casa del Popolo di Ponte a Greve, ore 19,  con grigliata e falò delle Rificolone.
Al Gasometro, via dell’Anconella 3,  ore 21, gelato e bibite per i bambini, orchestra e ballo a cura del Centro Anziani.

Nel Quartiere 5 il centro della festa è il giardino delle Medaglie d’Oro, via Baracca. A partire dalle ore 16 ciascuno potrà costruirsi la sua rificolona, con il supporto di una sana merenda, per poi sfilare tutti insieme sotto le stelle, ore 21.

Venerdì 8 settembre, a partire dalle ore 18,30, la Rificolona arriva anche in carcere, nella struttura protetta di Solliccianino (via Minervini 8r), dove i giovani detenuti in prima persona hanno organizzato una serie di attività e di animazioni (teatro, musica e cena).

La Rificolona è una delle feste più antiche e sentite a Firenze, databile almeno al XVI o XVII secolo, e coinvolge tutta la città, ma principalmente la Basilica e la piazza della Santissima Annunziata.
E’ nella piazza che si davano appuntamento i contadini dei dintorni che scendevano in città durante la notte, per arrivare in tempo e vendere la loro merce alla fierucola il giorno della festa religiosa, l’8 settembre, natività di Maria. Portavano lanterne per illuminare il cammino e le donne, vestite semplicemente, e cariche di ceste e panieri erano oggetto delle battute di scherno irriverente dei “fiorentini” più giovani. Sembra che la parola “fierucola” fu adattata proprio per prenderle in giro, fino a trasformarla in “fierucolona”, “fieruculona”, fino ad arrivare a Rificolona”. Di qui il nome delle lanterne, protagoniste della festa.



Fonte foto La Nazione

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006

Website Security Test

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Vai al contenuto principale  Percorso di navigazione  Vai al menu di Comune di Firenze  Vai al menu di Area tematica  Piè di pagina

Scorciatoie - Funzionalità

Torna indietro,  Stampa pagina 

Scorciatoie - Pagine principale

Comune di Firenze  Eventi in Città  Servizi e modulistica - Servizi on-line  Mappa del sito