comune di firenze
English Version
Seguici su Twitter Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su YouTube
Percorso: Home > Comune di Firenze > Archivio notizie
testo piccolo testo medio testo grande Stampa la pagina RSS Condividi su Twitter Condividi su Facebook

News totale: 422 - Pagina 1 di 29 - 15 risultati per pagina
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Tram, il punto sui cantieri

Via Valfonda e piazza Dalmazia-viale Morgagni (linea 3) le zone maggiormente interessate

Tram, il punto sui cantieri

Linea 3

Per alcuni lavori relativi alla rete di distribuzione del gas da lunedì 11 a giovedì 14 dicembre in orario notturno (21-5.30) sarà chiusa via Valfonda. I veicoli provenienti da piazza Adua in uscita dalla Stazione dovranno utilizzare il percorso alternativo via Santa Caterina da Siena-via della Scala. Nella zona di viale Morgagni-piazza Dalmazia, entrano nel vivo i lavori di posa e tesatura della linea di contatto.  Le operazioni verranno eseguite dal 15 dicembre in orario pomeridiano (15-19) con chiusure momentanee con la presenza della Polizia Municipale in viale Morgagni agli incroci semaforizzati di via Cesalpino e via Dino del Garbo nella porzione di cantiere della tramvia in attraversamento. Stesso provvedimento anche in largo Brambilla all’incrocio semaforizzato con Via Caccini/viale Morgagni nella porzione di cantiere della tramvia in attraversamento.
Sono invece state programmate in orario notturno le operazioni nel primo tratto di viale Morgagni (da piazza Dalmazia a via Santo Stefano in Pane) e in piazza Dalmazia. Nelle notti di lunedì 11, venerdì 15 e sabato 16 dicembre in orario 21-5.30, per un massimo di tre ore, in viale Morgagni sarà revocata la corsia di emergenza da piazza Dalmazia a via Santo Stefano in Pane. Stesso provvedimento anche in piazza Dalmazia (lato fra i numeri civici 52R e 46R) nella corsia di emergenza mentre sarà chiusa la corsia veicolare tra il numero civico 46R e via Vittorio Emanuele II. Chiusura anche in via Corridoni dal numero civico 52R e via Bini. Deroghe per mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili. I veicoli provenienti da via Reginaldo Giuliani/via Mariti e diretti a Careggi dovranno utilizzare la corsia delle ambulanze a sinistra del cantiere secondo il senso di marcia. I veicoli provenienti da via Reginaldo Giuliani e diretti in via Corridoni useranno il percorso alternativo via di Rifredi-via Bini.


 




 

 



 

Le infografiche

Luglio 2017 - Linea 2

Aprile 2017 - Linea 3

 


Gennaio 2017 - Linea 3

Dicembre 2016 - Linea 3

Settembre 2016 - Linea 3


Luglio 2016 - Linea 2


Giugno 2016 - Linea 3

 

In funzione il servizio di accoglienza invernale

Le strutture a disposizione delle persone senza fissa dimora. I criteri per l'accesso.

In funzione il servizio di accoglienza invernale



A partire dal 1° dicembre ha preso il via il servizio di accoglienza invernale per i senza fissa dimora predisposto dall’amministrazione comunale nel periodo più freddo dell’anno (si concluderà il 31 marzo 2018, con possibilità di proroga per un mese). Per l’inverno 2017/2018 sono state introdotte alcune significative novità: 30 posti letto in più (possono diventare anche 50 o più in caso di temperature rigidissime); uscite degli operatori di strada 7 giorni 7; un mezzo per il trasporto dei senza fissa dimora nelle strutture di accoglienza; messa a disposizione di un numero maggiore di volontari da parte delle parrocchie.
Per l’ accesso alle strutture la priorità va alle persone di età superiore a 45 anni che abitualmente dormono in strada o che sono in precarie condizioni di salute. Questi utenti possono rimanere per un periodo di tempo definito, con verifiche ogni quindici giorni. Eventuali proroghe possono essere valutate per motivi di salute o di età particolarmente avanzata. Per i primi quindici giorni il servizio è gratuito per tutti, successivamente scatta un contributo di 1 euro al giorno (i minori sono esentati).
Queste le strutture a disposizione: la Foresteria Pertini a Sorgane, di proprietà comunale affidata a Caritas, ospiterà solo uomini adulti; la Foresteria del Fuligno in via Nazionale, gestita dal Progetto Acisjf, ospiterà donne sole o con figli; la struttura Caritas presso l’Accoglienza Salesiani di via Gioberti ospiterà solo donne.
Sono previste inoltre  uscite delle unità di strada, che distribuiranno sacchi a pelo, indumenti e bevande calde ai senza fissa dimora chi scelgono di non andare in struttura. Il lunedì sera saranno operativi gli operatori di Insider, il martedì la Croce Rossa, il mercoledì la Fratellanza Militare e gli operatori di Insider, il giovedì e il venerdì la Croce Rossa, il sabato la Misericordia di Firenze e la domenica la Fratellanza Militare e la Misericordia. A questi vanno aggiunti gli interventi di associazioni volontarie come la Ronda della Carità (il lunedì) e Comunità Sant’Egidio (il sabato).
I cittadini potranno accedere alle strutture che offrono il servizio di accoglienza invernale prenotandosi allo sportello del Centro ascolto Caritas in via Faentina 32, che sarà aperto con il seguente orario: lunedì e sabato, ore 9-13, e giovedì, ore 14-16.

Le segnalazioni all’assessorato al Welfare possono essere fatte inviando una e-mail all’indirizzo assessore.funaro@comune.fi.it  oppure telefonando, in orario di ufficio fino alle 18, al numero 055-2769141. Dalle 18 in avanti chiamare la Foresteria Pertini 055-6533117.

Scheda servizio sull'accoglienza invernale

F-Light, il Festival delle Luci

Installazioni in 15 spazi pubblici della città. Frontiere e migrazioni al centro dell'edizione di quest’anno.

F-Light, il Festival delle Luci

 

Dopo il grande successo delle scorse edizioni Firenze si prepara ad accendersi con “F-Light”, il Firenze Light Festival, rivestendo per un mese di una nuova luce i monumenti e le piazze della città. L’evento, dislocato in oltre 15 luoghi, propone video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative e incontri.
Quest’anno le ‘frontiere’ rappresenteranno la chiave di lettura della manifestazione: ‘frontiere’ intese come orizzonte e limite, in senso sia fisico che metafisico. La luce in questo caso è chiamata ad aprire nuove visioni invitando ad esplorare qualcosa di inedito e di sconosciuto sia nel passato che nel futuro.
Il video-mapping su Ponte Vecchio, che nelle edizioni 2015 e 2016 è stato fotografato da decine di migliaia di persone, costituirà il fulcro su cui Firenze intende proporre una riflessione sul tema delle migrazioni, concentrando l'attenzione sull’emergenza dei rifugiati, dall’Africa al Medio-Oriente, e sull'impatto che questo fenomeno determina sui paesi ospitanti.
Questi gli altri luoghi coinvolti da F-Light: Piazza Santo Spirito, Torre di Arnolfo, Palazzo Medici Riccardi, palazzo della Camera di Commercio, Piazza Santa Maria Novella, Torre di San Niccolò, Museo Novecento, loggia del Porcellino, basilica di San Lorenzo, Mercato Centrale. Questi luoghi-simbolo della città si animeranno grazie ad artisti, registi, architetti, designer e scuole d’arte.
Come da tradizione F-Light sarà anche l’occasione per offrire una nuova illuminazione permanente di un significativo spazio pubblico della città. Dopo la Loggia del Pesce e la Basilica di Santa Croce, quest’anno sarà il turno di Piazza Ghiberti e del Mercato di Sant’Ambrogio.
Le frontiere della luce saranno indagate tramite laboratori artistici e attività culturali, tra cui lo spettacolo “Giorgio Vasari racconta: il Salone dei Cinquecento sotto una nuova luce”, i percorsi a lume di torcia nei musei e tante altre attività a tema.
I laboratori scientifici, a cura di LENS  (Laboratorio Europeo per la Spettroscopia Non-Lineare), avranno invece sede  al Poggio Imperiale.
Il Festival come di consueto prenderà il via l’8 dicembre con l’accensione del grande albero di Natale in Piazza Duomo.
F-Light è promosso dal Comune di Firenze e organizzato da Mus.e.

Pronto il piano neve e ghiaccio

Scatta il 1° dicembre. Individuate le direttrici prioritarie di intervento su 485 chilometri di strada.

Pronto il piano neve e ghiaccio

 

Pronto il piano emergenza neve e ghiaccio per l’inverno 2018, a cura di una cabina di regia che comprende tutti i soggetti istituzionalmente competenti: protezione civile, direzione mobilità, direzione ambiente, polizia municipale, Alia spa e aziende che collaborano con l’amministrazione comunale. Il piano operativo scatterà il 1° dicembre e terminerà il 31 marzo 2018.
Per la viabilità principale, che ha priorità di intervento, sono interessati 485 chilometri di strada, articolati lungo alcune direttrici chiaramente individuate.
A seguire, tutte le altre zone della città saranno interessate dallo sgombero neve o eventuale salatura delle strade. In particolare, al centro storico sono destinati 10 piccoli spargisale. Complessivamente saranno messi in campo 33 mezzi (tra spargisale e spalaneve), 500 tonnellate di sale stoccato da Alia e 330 tonnellate di sale stoccato dall’amministrazione comunale.
Tutte le operazioni saranno coordinate dalla sala operativa comunale della protezione civile che si avvarrà della collaborazione delle associazioni di volontariato.
Si ricorda che corre l’obbligo per ciascuna famiglia di prendersi cura di sgombrare la neve dal proprio fronte di marciapiede. Questa minima forma di responsabilizzazione, se messa in atto compattamente dai cittadini, rappresenta già una prima fondamentale risposta all’emergenza.
Non bisogna mai dimenticare che la Protezione Civile non consiste solo in una rete di specialisti  altamente professionalizzati ma ha bisogno anche della partecipazione consapevole di ciascuno di noi .


Imposta di soggiorno, accordo con Airbnb

La riscossione per le locazioni turistiche avverrà automaticamente all'atto della prenotazione

Imposta di soggiorno, accordo con Airbnb



Il Comune di Firenze e la piattaforma di locazione turistica Airbnb hanno raggiunto un accordo che di fatto rende automatica la riscossione dell’imposta di soggiorno per i turisti che alloggiano a Firenze mediante questo canale. Si realizza così un importante passo avanti verso la semplificazione del pagamento e della riscossione dell’imposta di soggiorno, contribuendo a diminuire l’evasione. Dal 1° gennaio 2018 sarà il portale Airbnb a riscuotere, già al momento della prenotazione, l’imposta di soggiorno e a versarla al Comune di Firenze.
In pratica la collaborazione fra Comune e Airbnb prevede che i prezzi degli alloggi reperibili sul portale siano già comprensivi dell’imposta di soggiorno (3 euro a persona per un massimo di 7 notti) e che questa venga versata direttamente alle casse comunali il 15 del mese successivo.
Per avere un’idea della dimensione del fenomeno Airbnb basta pensare che 5.300 host fiorentini aderenti alla piattaforma hanno ospitato solo nell’ultimo anno 690.000 viaggiatori da tutto il mondo (+30% rispetto all’anno precedente), con un soggiorno medio di circa 3 notti.

Aperte le domande per il Reddito di Inclusione (REI)

Un beneficio economico di 18 mesi finalizzato a un progetto personalizzato verso l'autonomia

Aperte le domande per il Reddito di Inclusione (REI)


 
Dal  1° dicembre si può presentare domanda per il Reddito di Inclusione (REI) che andrà a sostituire il SIA (Sostegno per l'Inclusione Attiva) e l’assegno di disoccupazione. Si tratta di un beneficio economico mensile proporzionato alle dimensioni del nucleo familiare e ad altre variabili. Come per il SIA l’erogazione è condizionata alla sottoscrizione di un progetto personalizzato e alle successive verifiche programmate, perché si intende superare un modello meramente assistenziale finalizzando il beneficio a una reale trasformazione delle condizioni di vita.
Possono fare domanda le famiglie con valore Isee non superiore ai 6mila euro, indicatore Isre non superiore ai 3mila euro, patrimonio immobiliare (abitazioni e fondi, esclusa la prima casa) non superiore ai 20mila euro. Il patrimonio mobiliare (conto corrente o di deposito) non deve superare i 10mila euro (importo ridotto a 6mila euro per i nuclei familiari composti da una persona e a 8mila euro per i nuclei di due persone). Il REI è erogato alle seguenti tipologie di condizione sociale: persone singole e famiglie con figli minorenni o disabili, donne in gravidanza, disoccupati con specifici requisiti con età superiore ai 55 anni, lavoratori dipendenti o autonomi con redditi inferiori a una soglia specifica. Il beneficio è riconosciuto per 18 mesi ed è riscuotibile attraverso una carta di pagamento che può essere utilizzata solo dal titolare e permette dei prelievi di contante per un massimo mensile pari alla metà del contributo. Presso gli sportelli Atm Postamat è possibile consultare il saldo e la lista dei movimenti.
Il modulo di richiesta della carta REI, già compilato in ogni sua parte, deve essere consegnato presso gli Uffici Amministrativi dei seguenti centri sociali di quartiere:
 
Quartiere 1, via Santa Monaca 37 (mercoledì e venerdì, ore 9-13))
Quartiere 2, via Gabriele D’Annunzio 29  (lunedì e mercoledì, ore 9-13)
Quartiere 3, piazza Dalla Costa 15  (lunedì e venerdì, ore 9-13)
Quartiere 4, via Chiusi 4/2  (lunedì e mercoledì, ore 9-13)
Quartiere 5, via Carlo Bini 5/a (lunedì e venerdì, ore 9-13)

 

Scheda servizio sul Reddito di Inclusione

3 dicembre, Domenica Metropolitana

Libero accesso ai Musei Civici per i residenti nei comuni della Città Metropolitana

3 dicembre, Domenica Metropolitana



Domenica prossima, 3 dicembre, ultimo appuntamento 2017 con la ‘Domenica Metropolitana’,  che consente ai fiorentini e a tutti i residenti nei comuni della Città Metropolitana di accedere gratuitamente ai musei civici.
La Domenica Metropolitana di dicembre offre un ricco ventaglio di visite e attività, tra cui la visita tematica L'Arte dei Medici a Palazzo Strozzi proposta nell’ambito del programma di iniziative con la Fondazione Palazzo Strozzi per la mostra Il Cinquecento a Firenze. Tra Michelangelo, Pontormo e Giambologna. Inoltre, in occasione della ‘Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità’ verranno organizzate due visite speciali a Palazzo Vecchio.
In programma anche visite guidate al Museo della Misericordia (ore 15,15 e 16,30), Piazza Duomo 19, 055.239393 (prenotazione obbligatoria).

Si ricorda che le visite guidate e le attività sono gratuite  ma che è necessaria la prenotazione.
Non c’è  bisogno di  prenotazione per la semplice visita ai Musei Civici Fiorentini che presentano i seguenti orari di apertura.

Museo di Palazzo Vecchio, ore 9/19
Torre di Arnolfo, ore 10/17  
Santa Maria Novella, ore 13/17,30
Museo Stefano Bardini, ore 11-17
Cappella Brancacci (S. Maria del Carmine), ore 13-17  
Fondazione Salvatore Romano, P.zza Santo Spirito, ore 13-17
Museo Novecento, P.zza Santa Maria Novella, ore 11-19
Museo del Ciclismo Gino Bartali, via Chiantigiana 175 (Ponte a Ema), ore 10-16

Attenzione: le biglietterie chiudono un’ora prima dell’orario di chiusura.
Gli accessi ai Musei sono disponibili fino ad esaurimento posti per motivi di sicurezza.

Info e prenotazioni
Da lunedì a sabato, ore 9.30-13 e 14-17 (servizio non attivo la domenica mattina)  
Tel. 055.2768224, 055.2768558  info@muse.comune.fi.it  www.musefirenze.it

 

Nell'immagine Il Porcellino di Pietro Tacca (Museo Bardini)

Le scuole si presentano

2-3 dicembre, due giornate di orientamento per gli studenti delle scuole secondarie

Le scuole si presentano



Si rinnova l'appuntamento con ‘Le scuole si presentano’, l’ormai ‘classica’ manifestazione di orientamento scolastico. Due giornate di incontri e di consultazioni per acquisire materiali e  informazioni preziose in vista delle scelte di studio da intraprendere. L’iniziativa è divenuta ormai un punto di riferimento qualificato per i ragazzi di classe terza delle scuole secondarie di primo grado, ma soprattutto per le famiglie che sempre più richiedono informazioni puntuali sui percorsi di studio più idonei per  i propri figli, in relazione alle loro esigenze e capacità.
Ogni scuola esporrà in un proprio spazio il materiale illustrativo dei programmi e delle offerte formative con la presenza di rappresentanti delle scuole stesse a disposizione dei visitatori.
Saranno presenti gli istituti di istruzione superiore di Firenze e Città metropolitana, ognuno con il proprio stand informativo, per illustrare in modo approfondito e diretto le possibilità e gli sbocchi occupazionali offerti dai diversi indirizzi di studio. Ingresso libero.

Sabato 2 e domenica 3 dicembre,  ore 10-19,  viale Malta 10

Portale educazione - Orientamento agli studi superiori

Incendio in via Nicolodi, le conseguenze

Chiusa la scuola Dino Compagni. Le ricadute sugli uffici comunali.

Incendio in via Nicolodi, le conseguenze



L’incendio che si è sviluppato nei locali dell’ex-Istituto dei Ciechi di via Nicolodi comporterà alcune ripercussioni nell’erogazione dei servizi degli uffici comunali che vi agiscono e nell’attività della scuola media Dino Compagni, quest’anno ospitata in quella sede, in attesa del completamento dei lavori del nuovo edificio.  La scuola sarà chiusa almeno fino a sabato 9 dicembre perché, anche se l’incendio  non ha riguardato i locali della scuola, questi sono stati interessati dal passaggio della notevole quantità di acqua utilizzata per spegnere il rogo al piano superiore.
La riapertura sarà valutata dopo l'esito di un ulteriore sopralluogo previsto giovedì 7 dicembre. Nel caso in cui i locali non fossero ancora agibili, l’attività didattica di tutte le classi potrà essere spostata presso la sede della scuola Carducci, in viale Ugo Bassi; la direzione didattica sta attivando aule e spazi disponibili in grado di accogliere gli studenti della Dino Compagni. Nel caso si verificasse questa eventualità, sul sito della scuola i genitori troveranno la distribuzione delle classi nelle aule della scuola Carducci, con le attività didattiche programmate, senza modifiche per l’orario di entrata e uscita.
Le famiglie potranno conoscere aggiornamenti e indicazioni direttamente sul sito della Dino Compagni: www.istitutocomprensivocompagnicarducci.it

Quanto agli uffici comunali i locali dei servizi all'infanzia del secondo piano dell'edificio di via Nicolodi sono interdetti per motivi di sicurezza per circa un mese e altrettanto ci vorrà per assicurare la ripresa di agibilità della Direzione Risorse Umane per la quale l'amministrazione comunale sta valutando una sede alternativa temporanea.

Strings City

2-3 dicembre, per due giorni Firenze si ripropone come casa degli strumenti a corda

Strings City



Il 2 e 3 dicembre Firenze si ripropone come ‘casa’ degli strumenti a corda. Oltre 50 luoghi della cultura, tra musei, biblioteche, archivi, palazzi storici, chiese e teatri, ospiteranno 80 momenti musicali, realizzati solo con strumenti a corda, dal violino alla voce, per complessive 50 ore di musica.
Torna il festival “Strings City”, a cura di Scuola di Musica di Fiesole, Conservatorio Luigi Cherubini, Maggio Musicale Fiorentino e Orchestra della Toscana, con la partecipazione di Amici della Musica  e Orchestra da Camera Fiorentina. Tra le location degli eventi spiccano Biblioteca Medicea Laurenziana, Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Accademia di Belle Arti, Palazzo Davanzati, Salone Magliabechiano all’Archivio di Stato, Villa Bardini; da segnalare anche il significativo ‘sconfinamento’ nei comuni di Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa e Scandicci. Tra gli eventi speciali, il grande concerto corale al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, domenica 3, ore 15.30, interpretato da musicisti provenienti dai quattro enti organizzatori, e il momento musicale presso la Galleria dell’Accademia (sabato 2, ore 20, su prenotazione), in cui il violinista ungherese Kristóf Baráti suonerà il violino 1734 'Lam', ex Scotland University, proveniente dal Museo del Violino di Cremona.
Tutti gli appuntamenti di Strings City sono gratuiti, la maggior parte ad accesso libero fino ad esaurimento posti, fatta eccezione per alcuni, specificatamente segnalati sul programma, che vanno prenotati sul sito della manifestazione dal 22 al 30 novembre.

Programma completo su www.stringscity.it 

30 novembre, Festa della Toscana

Cerimonia al Cinema La Compagnia. Si inaugura anche la nuova illuminazione all'Arco del Lorena.

30 novembre, Festa della Toscana

 

Giovedì 30 novembre, ore 10, la Toscana celebra la sua festa con una seduta solenne del Consiglio Regionale, in programma al Cinema Teatro della Compagnia (via Cavour 50/r).  
Sul tema “I Lorena in Toscana” sono in programma interventi dei presidenti di Consiglio e Giunta, Eugenio Giani e Enrico Rossi,  e del giornalista Roberto Giacobbo. In chiusura dell’evento verrà conferito un pubblico riconoscimento  all’organizzazione Amnesty International, che da decenni si batte strenuamente in tutto il mondo per la difesa dei diritti umani  e per il superamento di tutte le discriminazioni. Successivamente in piazza della Libertà è in programma l’inaugurazione della nuova illuminazione dell’Arco di Trionfo dei Lorena, appena restaurato dal Comune di Firenze, in collaborazione con il Consiglio regionale della Toscana.
Il 30 novembre 1786 il Granduca Pietro Leopoldo abolì la pena di morte e proprio per questo la Toscana ha scelto quel giorno, a sottolineare i valori di civiltà di cui questa terra si è fatta storicamente interprete.

Immagine: L’Arco dei Lorena in piazza della Libertà (fonte Flickr)

Case Popolari: fino al 3 dicembre aperto il bando integrativo

Per chi non ha fatto domanda nel 2016 o per chi vuole integrare la domanda già presentata

Case Popolari: fino al 3 dicembre aperto il bando integrativo



Fino al 3 dicembre si riaprono i termini per presentare la domanda di assegnazione di un alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica (ERP). E’ importante premettere che chi ha già fatto domanda nel bando 2016 non deve riproporla a meno che non ritenga di apportare integrazioni o modifiche in seguito al sopraggiungere di nuove condizioni sia soggettive (riguardanti le persone) sia oggettive (riguardanti l’alloggio, dal punto di vista giuridico o manutentivo).
Per chi presenta la domanda per la prima volta si ricorda che questa  dovrà essere inoltrata esclusivamente on-line. Questo significa che i cittadini non dovranno utilizzare moduli cartacei da consegnare a mano o spedire per posta, perché tutta la procedura sarà gestita attraverso un processo informatico munendosi delle apposite credenziali. Per ottenerle occorre presentarsi personalmente (non sono ammesse deleghe) con documento di riconoscimento e codice fiscale presso gli Uffici Relazioni con il Pubblico del Comune di Firenze (Parterre, Piazza della Libertà 12; Villa Vogel, via delle Tori 23; Sorgane; via Tagliamento 4) o presso i Punti Anagrafici Decentrati (Parterre, Villa Vogel, Villa Arrivabene e via Carlo Bini). In alternativa è possibile utilizzare la Tessera Sanitaria Regionale, corredata da un lettore smart card, acquistabile presso le Aziende sanitarie, che permette di accedere al Servizio on-line anche dal proprio computer, seguendo le istruzioni riportate sul  Portale dei servizi del Comune di Firenze (www.comune.fi.it).
Alla domanda on-line non dovrà essere allegata nessuna documentazione.
Sostegno informativo e assistenza nelle procedure potranno essere forniti da organizzazioni sindacali, CAAF e associazioni.
Ecco alcuni dei requisiti che è necessario possedere per partecipare al bando (Legge Regionale n.96/1996):  residenza stabile o attività lavorativa stabile da almeno 5 anni nella Regione Toscana; ISEE familiare non superiore a 16.500 euro;  nessuna proprietà di alloggio.

INFO: 055055 call center Comune di Firenze Servizio Casa 055.2769613   
e-mail: sostegnocasa@comune.fi.it

Il Festival dei Diritti

Esposizioni, workshop, conferenze, eventi, proiezioni, dibattiti fino al 3 dicembre

Il Festival dei Diritti



Esposizioni, workshop, conferenze, eventi, proiezioni di film e dibattiti daranno corpo al Festival dei Diritti, organizzato per la prima volta dal Comune di Firenze insieme a tante associazioni. Il festival comincia il 25 novembre, giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, e finisce il 3 dicembre, dopo la giornata mondiale per la lotta all’Aids (1 dicembre).  In primo piano la lotta alle discriminazioni (contrasto all’omofobia, sportello Informadonna, opposizione  ad ogni forma di violenza). Tutte le iniziative, tranne un brunch che serve a raccogliere i fondi,  sono ad ingresso gratuito.
Numerose le associazioni che aderiscono organizzando eventi e offrendo spazi: Consapevolmente, Co-Cò -Spazio Co-stanza, Difesa donna-antiaggressione femminile, Artemisia Centro Antiviolenza,  Nosotras, Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti, Arci; Aidda, Associazione imprenditrici e donne dirigenti d’Azienda, Fondazione R. Kennedy, Ireos- Comunità Queer autogestita. Tra gli altri soggetti promotori si segnalano Informa Donna, Museo Novecento (dove si svolgerà uno spettacolo dedicato a Tondelli), New York University, Combo Social Club, Agedo, Rete Lendford, Fondazione Sistema Toscana e Progeas Family

Programma

25 novembre, Non chiamatelo raptus, campagna di sensibilizzazione di Anarkikka (in programma fino al 10 dicembre) Vicolo Santa Maria Maggiore 1
25 novembre, ore 10, Difesa Donna, workshop di antiagressione femminile, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
25 novembre, ore 16, Noi la vediamo così. Lo sguardo dei giovani sulla visione della violenza, workshop a cura di Nosotras, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
25 novembre, ore 16,55, Loggia de’ Lanzi - Piazza della Signoria Accensione del Ratto delle Sabine (la statua sarà illuminata di arancione) per la campagna UNiTE to End Violence Against Women
25 novembre, ore 18, Show case del progetto Sbarre MicCheck di Coop. CAT con la rapper Feny Ics, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
#Tu da che parte stai, campagna di Artemisia con distribuzione di fiori e materiale informativo, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
26 novembre, ore 11, Brunch multietnico con Nosotras, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
27 novembre, ore 9,30, Il viaggio della vita percorso esperienziale alla ricerca del proprio kit di sopravvivenza, workshop a cura di Spazio Costanza, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
27 novembre, ore 18, Picking a Pronoun: Deconstructing Gendered Language, conferenza con l’attivista Jeffrey Marsh a cura di Riley Hubby, New York University Florence ,Villa Sassetti, via Bolognese 120 (registrazione obbligatoria via mail a lapietra.dialogues@nyu.edu)
27 novembre, ore 20,30, Cinema La Compagnia, Via Cavour, 50/r, A Better Man, proiezione del film di Khan e Jackman (ore 20.30) e dibattito con Sara Funaro - Assessore Pari Opportunità Comune di Firenze e le associazioni CAM Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti, Robert F. Kennedy Human Rights, Artemisia, Arci e New York University Florence. Modera Marta Bi, giornalista di Controradio
28 novembre, ore 17, Incontro sul linguaggio delle pari opportunità con Artemisia e proiezione del video "Parole d'amore" di Pietro Baroni, Le Murate - Piazza Madonna della Neve 6
28 novembre, ore 18,30, Open Mic with Jessica Romoff, incontro a cura del comitato studentesco "Equity, Diversity and Inclusion" della New York University Florence, Le Murate - Piazza Madonna della Neve (registrazione obbligatoria via mail a lapietra.dialogues@nyu.edu)
29 novembre, ore 18, Seven - A Documentary Play, regia di Jacob Olesen, con studenti di New York University e della Stanza dell'Attore di Giovanni Micoli, Teatro della Pergola, via della Pergola 12/32 (registrazione obbligatoria via mail a lapietra.dialogues@nyu.edu)
30 novembre, ore 10, Giochi di ruolo su stereotipi di genere con le scuole medie, Robert F. Kennedy Human Rights Italia - via Ghibellina 12/A
1° dicembre, ore 12,30, Parco dell’Anconella, via Villamagna, Inaugurazione Murales della street artist Rame13, a cura di Progeas Family e Ireos (ore 12.30)
1° dicembre, ore 14, Palazzo Vecchio - Piazza della Signoria, 2 (Salone dei Cinquecento), Convegno Rete Lenford - Avvocatura per i diritti LGBT
1° dicembre, ore 17, Forti, determinate, coraggiose: donne, narrazioni e riflessioni, incontro a cura di Consapevolmente, Vicolo Santa Maria Maggiore 1
2 dicembre, ore 17, Museo Novecento - Piazza di Santa Maria Novella 10,  Ombre d’Estate. Dal romanzo Rimini di Tondelli, mise en éspace a cura della Compagnia Teatri d’Imbarco
3 dicembre, ore 17,  Queer Urban Colour, performance artistiche (musica, teatro, danza e live painting) e dj set a cura di Ireos e Progeas Family, Combo Social Club, via Mannelli 2

Tutte le informazioni sul sito  http://www.portalegiovani.comune.fi.it/pogio


Firenze e le sfide dello sviluppo sostenibile

29 novembre, workshop a Palazzo Vecchio in collaborazione con Forum Pubblica Amministrazione

Firenze e le sfide dello sviluppo sostenibile



Mercoledì 29 novembre, ore 10:30, in Palazzo Vecchio (Sala Macconi) il Comune di Firenze e il Forum della Pubblica Amministrazione (FPA) organizzano un workshop per misurare la smartness della città analizzando progetti, strumenti di governance, priorità locali, politiche pubbliche per lo sviluppo sostenibile.
Il Comune di Firenze è tra le città italiane che hanno aderito al progetto Smart benchmarking FPA, accettando la sfida di avviare un percorso di approfondimento, confronto e riflessione sulle sfide e sui traguardi dello sviluppo sostenibile e smart. Per questo il Comune invita il territorio a condividere una riflessione in funzione di una sfida ambiziosa: Firenze 2030 Smart and Sustainable City. Cosa c’è e cosa deve esserci nell'Agenda urbana di Firenze?
Il workshop, che rappresenta il momento finale di questo percorso, si basa sul confronto dei progetti strategici e sui traguardi dello sviluppo sostenibile e smart della città per il 2017 e rappresenta un importante momento di confronto tra le amministrazioni e le imprese sul tema della Smart Sustainable City.
Firenze è al terzo posto nel ranking nazionale delle città intelligenti stilata da FPA grazie alle azioni messe in atto in materia di opendata, crescita digitale, risparmio energetico, mobilità elettrica, istruzione, turismo e cultura.
Grazie a questi interventi i traguardi definiti nell’ambito dell’Agenda 2030 dell’ONU sono molto vicini. Tra questi si segnala il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (SEAP), approvato a seguito dell’adesione della città al patto dei Sindaci nel 2010, che prevede la riduzione del 21% delle emissioni di CO2 in atmosfera entro il 2020. Per lo smaltimento dei rifiuti si punta a un incremento della raccolta differenziata fino al 70% entro il 2030, come richiesto dall’Unione Europea. Altri progetti riguardano il PON Metro e il Progetto Replicate (REnaissance of PLaces with Innovative Citizenship And Technology), finanziato nell’ambito del Programma Horizon 2020 SCC1 Smart Cities and Communities.

Per info e partecipazione http://www.forumpa.it/citta-e-territorio/firenze-smart-benchmarking-quando-un-rating-non-basta-il-workshop-per-misurare-la-smartness-della-citta

Fiorino d'oro a Narciso Parigi

29 novembre, ore 16,30, presso la Fondazione Zeffirelli, piazza San Firenze

Fiorino d'oro a Narciso Parigi

 

Narciso Parigi, una delle voci più amate e rappresentative della nostra città, compie 90 anni e il Comune di Firenze lo festeggia conferendogli la sua massima onorificenza: il Fiorino d’Oro.  La cerimonia avrà luogo mercoledì 29 novembre, ore 16,30, nella Sala della Musica della Fondazione Zeffirelli (locali ex-tribunale piazza San Firenze).
Narciso Parigi non ha bisogno di presentazioni perché le sue canzoni, gli stornelli, l’esecuzione insuperabile dell’inno della Fiorentina appartengono a pieno titolo al patrimonio di memorie e di emozioni di intere generazioni di cittadini. Forse non tutti sanno che è stato anche un bravissimo attore, vantando numerose partecipazioni a film e a trasmissioni televisive di successo.
Questo riconoscimento rappresenta anche un’ottima occasione, soprattutto per i giovani, di conoscere una persona che ha contribuito enormemente a caratterizzare  l’identità culturale della nostra città nella seconda metà del ‘900.




 

News totale: 422 - Pagina 1 di 29 - 15 risultati per pagina
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Amministrazione Trasparente: I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla direttiva comunitaria 2003/98/CE e dal d.lgs. 36/2006

Website Security Test

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Vai al contenuto principale  Percorso di navigazione  Vai al menu di Comune di Firenze  Vai al menu di Area tematica  Piè di pagina

Scorciatoie - Funzionalità

Torna indietro,  Stampa pagina 

Scorciatoie - Pagine principale

Comune di Firenze  Eventi in Città  Servizi e modulistica - Servizi on-line  Mappa del sito